Escursioni Piccolo San Bernardo, al colle del Piccolo San Bernardo
1751
page-template-default,page,page-id-1751,bridge-core-2.2.8,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-21.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive
 

itinerari escursionistici

Scopri il colle del Piccolo San Bernardo a piedi

Ci sono numerosi itinerari escursionistici al colle del Piccolo San Bernardo. Parti alla loro scoperta !

Escursione nei pressi dell'ospizio del Piccolo San Bernardo

Percorso scoperta del Piccolo San Bernardo

Circa 2200m

Facile

Da 1 ora a 3 ore

Dislivello basso

Percorso scoperta del Piccolo San Bernardo : un itinerario facile di 2 ore e mezza attraversa il colle e permette di scoprire tutti i vestigi romani, il giardino alpino, l’ospizio, gli edifici doganali, nonché gli ambianti umidi che sono notevoli. Più informazioni sul percorso scoperta del Piccolo San Bernardo.

Il lac sans fond (Il lago senza fondo)

2456 metri

Medio

3 ore

400 metri

Il lac sans fond (2456m)  : una bella escursione di 3 ore (andata e ritorno) che porta attraverso i pascoli fino a un bel lago di montagna. Maggiori informazioni qui.

Escursione al colle del Piccolo San Bernardo - Il lac sans fond, lago senza fondo
Vista colle e monte bianco

Il lago Longet (Lac Longet)

2316 metri

Facile

2 ore e 15

163 metri

Il lago Longet 2316 metri
Dalla fine del parcheggio dell’ospizio, seguire il sentiero che passa dietro la Cappella, il giardino la Chanousia per raggiungere la traccia del Lago Longet. Quando si arriva al lago, è possibile sia tornare con lo stesso itinerario, sia partire verso ovest alla fine del lago dove si raggiunga la traccia che segue il ruscello di Bellecombe e poi la via Sarda, che alla fine, a destra, porta all’ospizio. Dislivello 163 metri. 2 ore e 15 andata e ritorno.

Il Giro del Belvedere

2641 metri

Medio

4 ore

488 metri

Il Giro del Belvedere – 2641 metri
Stesso itinerario fino al lago Longet : dalla fine del parcheggio dell’ospizio, seguire il sentiero che passa dietro la Cappella, il giardino la Chanousia per raggiungere la traccia del Lago Longet. Poi partire a sinistra per raggiungere la pista da sci, seguirla a destra poi dopo una curva risalire il piccolo vallone a sinistra fino all’arrivo della seggiovia di San Bernardo, seguire la pista da sci e poi un sentiero che passa vicino a casermette in rovina in cima al Belvedere. Da questo posto scendere all’arrivo della seggiovia del Belvedere, seguire la pista poi un sentiero che segue la cresta (9b e 9) al colle di Fourclaz. Si torna al colle seguendo la pista a sinistra. Dislivello 488 metri. 4 ore andata e ritorno.

Chanousia al colle del Piccolo San Bernardo
La redoute ruinée / Il forte di Traversette

Il colle delle Traversette

2383 metri

Facile

3 ore 15

225 metri

Il colle delle Traversette – 2383 metri
Dal colle, ragiungere la via Sarda, seguirla fino alla partenza della seggiovia delle Traversette e risalire la pista da sci fino al colle delle Traversette. Da questo posto, partire sia a destra per raggiungere il Forte di Traversette (chiamato anche la Redoute Ruinée), sia a sinistra, e in 10 minuti si arriva sulle rovine della redoute Sarda. Dislivello 225 metri. 3 ore e 15 andata e ritorno. Facile. Uno splendido panorama.

Salire a piedi al colle dalla valle (sul lato Alta Tarantasia)

2188 metri

buoni camminatori

6 ore

800 metri

È possibile salire a piedi al colle del Piccolo San Bernardo dalla valle, seguendo la via romana, un sentiero storico che collegava Vienna a Milano. Difficile. 6 ore andata e ritorno.
Dal parcheggio del villaggio di Saint-Germain, risalire la strada vicina alla cappella e prendere la via romana sulla sinistra. Al villaggio di Les Chavonnes, seguire la direzione dell’ospizio del Piccolo San Bernardo. Dopo aver attraversato Le Pontet, seguire il percorso sotto la strada nazionale, verso l’ospizio del Piccolo San Bernardo. Una volta al colle, si segue la strada e si passa davanti all’ospizio e la colonna Joux. Per andare fino al confine, seguire il sentiero scoperta sull’altopiano dell’ospizio. Per scendere, seguire lo stesso itinerario della salita. Maggiori informazioni qui (inglese e francese).