Ospizio del Piccolo San Bernardo, Alta Savoia, l'alloggio, l'associazione
1508
home,page-template-default,page,page-id-1508,bridge-core-2.2.8,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-21.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

Benvenuti all’Ospizio ed al colle del Piccolo San Bernardo 

A metà strada tra Bourg Saint Maurice e Courmayeur (27 chilometri da ciascuna di queste città), separando la Tarantasia dalla Valle d’Aosta, il Colle del Piccolo San Bernardo è un altopiano arroccato a 2188 m di altitudine, su cui soffiano venti e coperto di neve 4 mesi all’anno. Si accede all’Ospizio del Piccolo San Bernardo da una bella strada di montagna, dall’inizio di Giugno fino alla prima neve di novembre. In inverno, il colle è al centro del Espace San Bernardo, un grande comprensorio sciistico sul confine italo-francese comprese tra le stazioni sciistiche la Rosière e la Thuile.

Una visita al colle è l’occasione per fare un’impresa in bicicletta, girare intorno al enigmatico Cromlech, ammirare la statua di San Bernardo arroccata in cima ad una colonna romana, scoprire la storia della guerra intorno al Forte di Traversette (chiamato anche Redoute ruinée) o sui vecchi ostacoli anticarro del colle, fare magnifiche passeggiate nel cuore degli alpeggi, vicino all’imponente massiccio del Monte Bianco, calpestare lande, umide e stupende praterie…

Vieni a visitare l’ospizio !

Ma soprattutto una sosta all’ospizio è fondamentale poiché potrai visitare l’esposizione permanente sul colle e la valle di Tarantasia (Tarentaise), potrai anche prendere tutte le informazioni pratiche all’Info-Point riguardo al tuo soggiorno nell’Alta Tarantasia (Haute-Tarentaise), documentarti sulla regione nella la libreria ben fornita, e visitare la mostra temporanea che cambia ogni estate, ma anche ovviamente ristorarti, bere un caffè in terrazza, o magari trascorrere una o più notti in una delle camere dell’ostello, come hanno già fatto migliaia di viaggiatori fin dal Medioevo.

Posti stupendi da vedere nei dintorni dell’ospizio del Piccolo San Bernardo